MAKEUP

IL CORRETTORE PERFETTO? FULL COVER MUFE vs PRO LONGWEAR MAC vs RADIANT CREAMY CONCEALER NARS

7 marzo 2016
IMG_1505dim

IL CORRETTORE PERFETTO? FULL COVER MUFE vs PRO LONGWEAR MAC vs RADIANT CREAMY CONCEALER NARS

Oggi parleremo di un argomento che mi sta molto a cuore: i correttori.
Purtroppo lotto, fin da quando sono nata, con occhiaie da panda e spesso e (mal)volentieri ho bisogno di nascondere diverse imperfezioni.
Toglietemi tutto, ma non il mio correttore preferito!!!
Nel corso degli anni, dopo aver provato decine e decine di prodotti diversi, ho ristretto il campo a tre correttori, a mio parere i migliori sul mercato.

FULL COVER CONCEALER DI MAKEUP FOREVER N. 06 IVOIRE

correttore full cover Ivoire

Iniziamo subito con il prodotto che è stato mio alleato per moltissimi anni (usato perfino il giorno del mio matrimonio!): il correttore Full Cover di Makeup Forever.
Il nome dice tutto, infatti è un correttore definito “camouflage” proprio per la sua coprenza elevata.
La texture è cremosa, ma tende ad asciugarsi molto velocemente sulla pelle perciò è importante sfumarlo rapidamente.
E’ stratificabile, quindi permette di ottenere una coprenza da media a molto alta e una volta asciugato non si muove più per moltissime ore… dulcis in fundo, è un correttore waterproof, quindi potete piangere, andarci al mare o in piscina e lui sarà sempre lì al suo posto, intatto!
Perchè, quindi, non è ancora lui il mio fido compagno di makeup? Per due motivi:
– paragonato ai correttori che ho scoperto di recente e di cui vi parlerò fra poco, il Full Cover di Mufe tende un pochino di più ad evidenziarmi i segni di espressione del contorno occhi;
– la finitura è matte, quindi non si può definire un correttore illuminante.
Al di là di questi piccoli difetti, lo ritengo un prodotto efficacissimo e che vale senza dubbio il suo prezzo: potete acquistarlo da Sephora al costo di 33,90 euro per 15 ml di prodotto (prezzo lievitato di recente, per anni è costato 27,50 euro), non è certo economico ma ne basta davvero pochissimo e il tubetto vi durerà per molti mesi, quindi consideratelo come un valido investimento!
La colorazione che utilizzo io è la n. 6 Ivoire, un beige con un leggero sottotono giallino che si sposa bene con il mio incarnato e che contrasta le mie occhiaie marroncine.
Le colorazioni disponibili sono le seguenti:

makeupforever-full-cover-concealer-all

MAC PRO LONGWEAR CONCEALER NC20

correttore mac pro longwear nc20

Passiamo al secondo correttore preferito, probabilmente uno dei più famosi di Mac: il Pro Longwear Concealer.
Dopo diversi anni, ho voluto provare questo fantomatico prodotto, incuriosita dalle ottime recensioni lette in rete.
In effetti è un correttore di tutto rispetto, non posso che confermarlo.
La coprenza va da media a molto alta e il suo punto di forza è senza dubbio la texture: ha una consistenza piuttosto liquida, quindi si riesce a sfumare con molta facilità ma soprattutto, una volta fissato, non fa assolutamente strato sulla pelle. Tra tutti i correttori da me provati, è l’unico che mi abbia mai dato l’impressione di non “sentirlo” sulla pelle.
Promette una durata fino a 15 ore: non mi è mai capitato di indossarlo così a lungo, ma posso confermarvi che ha una resitenza ottima, non migra sulla pelle, non si scioglie e non perde coprenza col passare delle ore.
Passiamo ora ai difetti, che purtroppo non dipendono dal prodotto in sè, ma dal packaging: il correttore si presenta infatti in un flaconcino di vetro con erogatore a pompetta. Questo cosa comporta:
– il flacone in vetro non è l’ideale per un prodotto che si maneggia quotidianamente come un correttore, il rischio che cada a terra frantumandosi in mille pezzi è molto elevato;
– la pompetta, sebbene abbia un forellino d’uscita molto piccolo, eroga una quantità molto elevata di correttore ed è impossibile esercitare la pressione giusta per farne uscire solo una goccia. Con una singola erogazione si riescono a coprire occhiaie e imperfezioni senza problemi, ma se non si vuole sprecare l’eccesso di prodotto si è costretti a trasferirlo in una piccola jar di volta in volta.
La tonalità che utilizzo io è la NC20 (tenete conto che sono solita utilizzare una NC20 anche per i fondotinta Mac).
I correttori Pro Longwear di Mac sono più chiari dei relativi fondotinta, per cui in fase di acquisto è importante tenerne conto.
Per quanto riguarda la fatidica scelta tra NC ed NW, è davvero difficile dare un consiglio universale.
Pare che questa distinzione (presente nei correttori e nei fondotinta Max) risalga agli anni ’90, dove NC (neutral cool) stava per sottotono giallo/caldo e NW (neutral warm) per sottotono rosato/freddo -quindi le sigle andrebbero interpretate al contrario!-.
Effettivamente le tonalità NC tendono tutte al giallino, mentre le NW al rosato, ma quando si parla di correttori Mac è complicato essere così categorici finchè non si provano in prima persona.
Io, per esempio, sono stata indecisa tra NC20 e NW25 e li ho provati entrambi in campioncino prima di effettuare la mia scelta (quindi, se vi è possibile, chiedete sempre alle commesse di farvi provare il prodotto portandovi a casa una piccola jar).
Il correttore Pro Longwear ha il costo di 19,20 euro per 9 ml di prodotto e potete acquistarlo nei monomarca Mac oppure sul sito ufficiale.

RADIANT CREAMY CONCEALER DI NARS COL. MEDIUM CUSTARD

Correttore Nars Radiant Creamy Concealer col. Custard

Concludiamo questa comparazione con il re dei correttori, il Radiant Creamy Concealer di Nars!
Dopo averne sentito così tanto parlare, l’anno scorso ho deciso di acquistare questo correttore da Sephora, al prezzo di 28,90 euro per 6,5 ml di prodotto.
E’ un correttore, come dice il nome, dalla texture morbida e cremosa, dotato di un applicatore a spugnetta che preleva la giusta quantità di prodotto per coprire entrambe le occhiaie.
La coprenza va da media ad elevata ed è stratificabile e facilmente sfumabile, perchè non si asciuga immediatamente sulla pelle come quello Mac e quello Mufe: infatti è senza alcool (oltre che senza parabeni e profumi sintetici), un aspetto importante per chi ha il contorno occhi particolarmente delicato e sensibile.
Una volta asciutto, tuttavia, si fissa benissimo sulla pelle e resiste per moltissime ore.
La seconda caratteristica che lo rende così speciale è data dal suo potere illuminante: questo correttore, infatti, è capace di coprire perfettamente ed illuminare al tempo stesso tempo la zona del contorno occhi come nessun’altro.
Non avrete quindi il timore di ritrovarvi la zona perioculare ingrigita e spenta, nè tantomeno segnata perchè nonostante sia cremoso non tende ad infilarsi nelle pieghette e non enfatizza i segni di espressione.
La colorazione che utilizzo è la Medium Custard. Prima di acquistarlo ero andata da Sephora con l’intento di vedere dal vivo sia questa che la tonalità Vanilla, che però è risultata davvero troppo chiara, perfino per una pallidona come me!
In ogni caso c’è una discreta varietà di colorazioni tra le quali poter scegliere (vi posto questa tabella più per le descrizioni delle tonalità che per il riferimento dei colori, che come ho detto non sono molto fedeli!):

blog15

Vi lascio con gli swatches ed un riassunto generale dei tre correttori a confronto:
– Full Cover Mufe: il migliore per coprire le imperfezioni, poco adatto a chi ha il contorno occhi secco o molte linee di espressione;
– Pro Longwear di Mac: quello con la texture più “sottile” di tutti, ottimo sia per le occhiaie che per le imperfezioni, ma la scelta della tonalità può risultare complicata;
– Nars Radiant Creamy Concealer: il migliore per coprire e contemporaneamente illuminare la zona delle occhiaie, tra i tre è sicuramente il mio preferito.

affiancam

A sinistra luce diretta, a destra luce indiretta: partendo da sinistra Nars in Custard, Mufe n. 6, Mac NC20

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply Bruna 7 marzo 2016 at 18:57

    Ottima recensione!! Avevo sentito parlare benissimo del correttore nars quindi penso che lo acquisterò ! ????????????

    • Reply the life of a bee 7 marzo 2016 at 19:21

      Ne vale davvero la pena!! *___* Fissato con un po’ di cipria dura veramente tanto!

  • Reply Marianna Esposito 7 marzo 2016 at 19:30

    Kung-fu Panda a rapporto: io e le mie occhiaie siamo inseparabili oramai quindi questo post fa al caso mio! Premetto che per il viso, da anni, utilizzo sia skin care che makeup esclusivamente ecobio ma ultimamente sto pensando, almeno per il correttore, di passare al non ecobio, se ciò significa cancellare le occhiaiacce che mi ritrovo. Il post è molto dettagliato ma la mia situazione è particolare: nella zona perioculare, appena sotto l’occhiaia, ho un melasma da diversi anni (macchie beige scuro) quindi mi chiedevo, secondo te quale di questi tre sarebbe più adatto a coprire sia occhiaie che melasma??? Cioè, two piccions with one fava?!!!! Grazie mille Vali!! :-* mari

    • Reply the life of a bee 7 marzo 2016 at 21:20

      Allora Mari, anche io sono passata all’ecobio praticamente su tutti i fronti, ma ti capisco benissimo! Per certi prodotti il bio purtroppo non riesce ad offrire delle performance soddisfacenti! Infatti di “profumeria” uso correttore, mascara, rossetti, ombretti e matite occhi! Per il tuo problema, secondo me, il migliore potrebbe essere il full cover, perché è il più coprente in assoluto e dura tanto! :) PS: Ho sentito parlare bene del correttore della Dermablend (amato, per esempio, da chi ha macchie e acne pesante da coprire) ma non l’ho mai provato, potresti andare in farmacia a dargli un occhiata!

      • Reply Marianna Esposito 10 marzo 2016 at 17:15

        Sì Vali, anch’io ho sentito parlare bene del Dermablend anche se ti confesso che temo l’effetto cerone, che ho letto essere bello evidente con questo prodotto! Ad ogni modo, a proposito di prodotti bio, proprio in questi giorni ho adocchiato la BB Cream di Eau Thermale de Jonzac: fondo compatto molto coprente e con spf 50+!!!! O_O E mi sono detta: e se lo prendessi per usarlo come correttore??? Dicono sia molto coprente. Anyway, siccome ho da terminare diversi prodotti e correttori che uso nella zona perioculare, inizio da ora a fare una lista, poi quando finirò tutto corro ad acquistare il prescelto, sennò, come al solito, mi si accumulano le cose e mi esplode il bagno. Segno quindi Dermablend e Full Cover! Grazie mille!! :-******* mari

        • Reply the life of a bee 10 marzo 2016 at 17:25

          Quella bb cream di Jonzac ce l’ho (te pareva………)!! Allora, da usare su tutto il viso è piuttosto pesantuccia perchè è molto coprente. Però quando ce l’avevo la usavo come correttore e mi ci trovavo molto bene, quindi potresti provarla!

          • Marianna Esposito 10 marzo 2016 at 17:41

            Ecco, avevo pensato potesse essere pesante su tutto il viso (ho la pellaccia grassa) e io non ho manco nulla da coprire sul resto della mia faccia, il problema sono le macchie e le occhiaie… mannaggia devo tener ferme le manine, o no? Vabbe però pensandoci potrei prenderlo e alternarlo ai correttori più leggeri che ho 😀 sono senza speranza!!!! Sarà mio!!! Muaauhauhauh :)))))

    Leave a Reply