BABY CARE

BAGNETTO NEONATO – QUANDO E COME FARLO, CONSIGLI UTILI

24 Giugno 2021
bagnetto neonato come quando farlo consigli

BAGNETTO NEONATO – QUANDO E COME FARLO, CONSIGLI UTILI

Il bagnetto, per i neonati, è un momento molto importante, di grande piacere e intimità. Ha una funzione igienica, ma è soprattutto un momento di coccole con mamma e papà.

Sin dai primi mesi il contatto con l’acqua non è completamente nuovo al bimbo. Ha vissuto prima della sua nascita in un ambiente molto simile, nella pancia della mamma: ora il bagnetto gli darà modo di giocare con l’acqua e, allo stesso tempo osservare la sua mamma da una diversa prospettiva.

Quali sono gli accorgimenti da seguire quando ci si accinge a fare il bagnetto? Quali prodotti usare? Dove e con quale frequenza è preferibile farlo?

In questo articolo troverai una guida completa sul tema, buona lettura!

IL PRIMO BAGNETTO

bagnetto neonato come quando farlo consigliE’ preferibile iniziare a fare il bagnetto appena dopo che è caduto il cordone ombelicale, quindi dopo una settimana circa dalla nascita. In questo modo, si favorisce il disseccamento e il distacco del cordone. Nel frattempo, per lavare il bambino si può tamponare la sua pelle delicatamente con una morbida spugna inumidita.

Iniziate con brevi immersioni e poi poco per volta, se notate che si diverte a contatto con l’acqua, prolungate questo momento. Se invece protesta, piange, si irrigidisce, non significa necessariamente che non ami l’acqua, ma che avverte qualche elemento di disagio (temperatura, schizzi o insicurezza da parte di chi lo sostiene). In questo caso cercate di comprendere le ragioni del suo malessere e provate di nuovo, dopo qualche giorno, magari facendovi assistere da un’amica esperta o dall’ostetrica di fiducia.

IL MOMENTO IDEALE PER IL BAGNETTO

bagnetto neonato come quando farlo consigliSe possibile, fate il bagnetto sempre alla stessa ora: sarà un appuntamento di coccole e dolcezze fra voi e lui, oltre che favorire uno svolgimento regolare della routine quotidiana del bambino.

L’orario ideale per fare il bagnetto è generalmente la sera, prima dell’ultima poppata e prima della nanna (sconsigliato farlo dopo mangiato). In questo momento il bagnetto aiuta il bimbo a rilassarsi, ancora di più se il contatto con l’acqua non lo gradisce molto, perché nelle ore serali è più stanco e meno vivace.

Bisogna tuttavia considerare anche l’eventualità di un bagnetto nelle ore mattutine: alcuni bambini non traggono rilassamento dall’immersione in acqua bensì si riattivano. In questi casi è preferibile programmare questa attività a metà mattina o prima di pranzo.

Se il bimbo è in perfetta salute il bagnetto può essere fatto ogni giorno, mentre va evitato in caso di raffreddore, febbre, otite o coliche.

LA TEMPERATURA E DOVE FARE IL BAGNETTO

bagnetto neonato come quando farlo consigliLa temperatura ideale dell’acqua oscilla tra i 32°C e i 35°C: il controllo della temperatura può essere effettuato con termometro a infrarossi o più tradizionalmente dal contatto del gomito del genitore con l’acqua.

Indispensabile per il bagnetto è una vaschetta per bambini. Oggi ci sono vari modelli: da quelle adatte alla vasca da bagno, che si possono poggiare su appositi supporti, a quelle di dimensioni adatte per il box doccia a quelle con fasciatoio incorporato. Hanno solitamente forme ergonomiche e tutte un foro per lo scarico dell’acqua, per cui è meglio appoggiare la vaschetta nella vasca o nel piatto doccia, anche per usufruire della doccetta per il risciacquo.

Se non si dispone della vaschetta, il bagnetto al bimbo si può fare anche nel lavabo del bagno, l’importante è che sia abbastanza concavo per contenere una decina di centimetri d’acqua e che si utilizzino determinati accorgimenti per far sì che il bambino non scivoli e si faccia male.

Se usate la vaschetta per bambini, accertatevi ogni volta che sia sistemata su un piano molto stabile e grande, adeguato a contenere tutto quanto occorre. La regola ferrea e inderogabile da seguire è: non allontanatevi mai, non lasciate il piccolo da solo nell’acqua neanche per un secondo. A parte il rischio di annegamento, che può verificarsi anche con qualche centimetro d’acqua, il piccolo può spaventarsi o cadere. State sempre vicino a lui, anche se è già grande a sufficienza da star seduto da solo.

COME ESEGUIRE LA DETERSIONE

bagnetto neonato come quando farlo consigliCosa occorre:

  • una caraffa leggera di plastica, utile se non si ha la doccetta;
  • alcuni giocattoli a prova d’acqua che servono a distrarre in caso di pianti e capricci;
  • un termometro per l’acqua utile solo finché non ci si abitua a sentire la temperatura giusta;
  • un bagnoschiuma per bambini o dell’amido di riso;
  • un accappatoio per bambini o un asciugamano morbido con cappuccio;
  • un asciugacapelli per bambini;
  • una crema baby per il corpo (opzionale);
  • una lozione baby per il massaggio (opzionale).

Immergete il neonato delicatamente, sostenendolo con il braccio sinistro in modo che il pollice sia sulla sua spalla sinistra e le altre dita sotto la sua ascella, la testa si appoggerà comodamente sul vostro avambraccio. Ricordate che il piccolo percepisce la sicurezza o l’insicurezza, cercate quindi di rimanere rilassati. Quando il bimbo ha acquisito un po’ più di equilibrio e può stare seduto si può poggiare direttamente nella vaschetta.

La pelle del neonato è così delicata che inizialmente è sufficiente fare un bagnetto con acqua e amido di riso: basta sciogliere un paio di cucchiai di amido in acqua tiepida. Rinfresca la pelle ed è, quindi, ideale per il bagnetto specialmente in estate.

Più avanti si potrà detergere il corpo e i capelli con prodotti specifici, in commercio esistono diversi cosmetici per il bagnetto a base di tensioattivi delicati e pH adeguati alle caratteristiche della cute e all’età del piccolo.

DOPO IL BAGNETTO

bagnetto neonato come quando farlo consigliAsciugare il bambino con un accappatoio per bimbi o un asciugamano morbido, precedentemente lavato con apposito detersivo per bucato bimbi. E’ preferibile sostituire l’uso di talco con la polvere di amido di riso che assorbe naturalmente l’umidità del bagnetto, senza ostruire i pori della pelle e dà un fresco sollievo che rilassa molto il bambino. Può essere, infatti, usata anche in caso di eccessiva sudorazione.

Se necessario, asciugare velocemente i capelli con un phon a calore moderato e bassa velocità, tenendolo staccato dalla corrente durante il bagnetto e lontano dalla portata del bambino durante l’asciugatura.

Per un massaggio dolce sulla pelle del bambino, che favorisce anche la nanna, si può usare una crema o una lozione per il corpo oppure un olio vegetale, massaggiando delicatamente la sua pelle.

Ricordo a tutte le nuove lettrici che potete trovarmi su:

  • Instagram, con preview, anticipazioni sulle ultime novità del mondo della cosmesi biologica e del makeup (sia naturale che tradizionale), swatches e offerte.
  • Facebook
  • Potete iscrivervi -nella homepage o qui sotto nei commenti- alle “Bee News” (il servizio di newsletter del blog) per restare sempre aggiornati su novità, promo e sconti dedicati.
  • In questa pagina trovate alcuni codici sconto per il vostro shopping.

#BabyCare #Bagnetto #CosmesiNaturale #Beautyexpert #Thelifeofabee

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Logo | The Life Of A Bee
Vorresti conoscere meglio il mondo della cosmesi naturale e del make-up?
Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti sulle ultime novità, codici sconto attivi, recensioni dettagliate e approfondimenti.
Ti aspetto!